I dolci fatti in casa piacciono a tutti, grandi e piccini, e sono anche un’ottima merenda, sicuramente più sana di quelle in commercio. Ma se si vuole alleggerire torte, biscotti e crostate si può evitare di usare il burro. Ecco alcuni consigli per farlo al meglio.

Come sostituire il burro nei dolci

Innanzitutto è importante distinguere la tipologia di dolce, in quando in base alla consistenza bisogna optare per una diversa soluzione. Scendendo nei particolari è possibile sostituire 100 grammi di burro con 80 grammi di olio extra vergine di oliva. Se quest’ultimo ci sembra particolarmente forte, tanto da coprire il sapore del dolce, invece, è possibile optare per olio di semi oppure per lo strutto. Effettivamente l’olio evo è più indicato per le preparazioni salate, mentre quello di semi per quelle dolci.

Per chi desidera un sostituto del burro con molte meno calorie e un sapore più delicato, invece, consigliamo la panna di soia. In questo caso la proporzione è pari a 125 grammi di panna di soia per 100 grammi di burro. Stesso discorso, in termini di delicatezza e proporzioni, è valido per lo yogurt vegetale di soia che è particolarmente adatto per preparare dei dolci da forno ai quali si desidera dare una maggior morbidezza come ad esempio i muffin.

Vale la pena ricordare che 100g di yogurt contengono solo 80 calorie, mentre il burro ne contiene ben 700!

Sostituire il burro a pezzetti nei dolci

Alcune preparazioni di dolci prevedono l’utilizzo del burro a pezzetti che deve essere amalgamato all’impasto. In questo caso un valido sostituto è rappresentato dalla margarina. Quest’ultima può contenere del latte in polvere e soprattutto è ricca di grassi. Proprio per questo motivo è preferibile preparare della margarina vegetale fatta in casa. In questo modo non soltanto utilizzeremo un ingrediente realizzato da noi stessi, ma ne beneficerà soprattutto la nostra salute.

In alternativa è possibile optare per la polpa di avocado oppure per il burro di cacao. Quest’ultimo è un composto realizzato con sostanze grasse ottenute dai semi di cacao grazie ad un processo di pressatura ed all’esposizione di fave ad alte temperature.

Sostituire il burro nei dolci al formaggio

E se si vogliono preparare dei dolci al formaggio, come è possibile sostituire il burro? In questo caso la soluzione giusta è rappresentata dal tofu. Quest’ultimo è generalmente utilizzato dai vegani per la realizzazione di dolci senza burro. Per quanto riguardo le deliziose cheesecake, invece, è possibile utilizzare un gustoso mix a base di silk tofu, dalla consistenza più vellutata, e olio di mais, che invece ha un sapore delicato. Anche la ricotta può essere utilizzata come valida alternativa del burro ed è particolarmente indicata per la realizzazione di dolci soffici o fragranti biscotti.

A prescindere dal sostituto prescelto, quindi, è possibile realizzare degli ottimi dolci senza burro. In questo modo non soltanto si può fare una torta anche quando ci si è dimenticati di acquistare il burro, ma soprattutto si realizzano dei piatti leggeri e salutari. La maggior parte dei sostituti, infatti, si presentano molto più digeribili e con un minor contenuto di grassi saturi. Non vi è altro che l’imbarazzo della scelta e ognuno può scegliere l’alternativa giusta in base ai propri gusti ed esigenze.

 di Veronica Caliandro

One thought on “Dolci senza burro: come sostituirlo al meglio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.