panzerotti

La cucina mediterranea viene invidiata in tutto il mondo. I prodotti naturali hanno tutto un altro sapore e sono gli ingredienti base di ricette e manicaretti dal gusto indiscutibile. I panzerotti racchiudono in un fagottino fritto o al forno tutte queste caratteristiche.

La consapevolezza di essere portatori di una cucina sana e gustosa, ha spinto due ragazzi pugliesi, armati di matterello e farina ad andare alla conquista della Grande Mela.

Vittoria, ventisettenne di Bitonto, e Pasquale, trentaseienne di Ruvo, sono sbarcati a New York e con il loro locale Panzerotti bites, in meno di un anno hanno conquistato gli americani.

L’idea, partita nel 2015, è venuta dopo uno dei viaggi della coppia nella metropoli americana. I ragazzi si sono resi conto che nella nazione dello street food c’era di tutto, tranne i panzerotti.

La concorrenza degli hamburger e degli hot dog è stata agguerrita, ma nonostante questo i giovani baresi hanno avuto ragione e sono riusciti ad imporre i loro panzerotti sul mercato americano.

Vittoria e Pasquale, legati alla loro terra, hanno voluto celebrarla anche nello stile, non solo nella cucina. La loro attività, che sorge a Smith street, è caratterizzata da un murale che troneggia nel giardino esterno. Qui si possono ritrovare i simboli della Puglia trasformati in vere e proprie icone grafiche, dai classici trulli al polpo, passando per san Nicola, Castel del Monte e il galletto del Bari calcio.

Le versioni messe in campo dai due ragazzi per conquistare i palati americani sono davvero tante, si va dal classico panzerotto con gli ingredienti della tradizione, fino a quelli dolci farciti con i biscotti Oreo. Per mangiarli non servono forchette o coltelli, basta piegarsi leggermente in avanti, per evitare di sporcarsi, ed addentare la prelibatezza pugliese un morso dopo l’altro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.