Il mercato del miele è più ampio di quanto pensi. Ogni prodotto ha il suo sapore e il suo colore caratteristico. Per essere precisi, ci sono oltre 300 tipologie di miele in natura e ognuno può vantare una lunga serie di benefici nutrizionali e salutari.

I tipi di miele vengono classificati dalla fonte floreale. Ma sapevi che, anche se il miele viene estratto dallo stesso fiore nella stessa posizione, il suo sapore potrebbe comunque differire di un grande margine? Questo succede a causa della differenza di temperatura o del livello di precipitazioni. Inoltre, un miele dal colore più chiaro tende ad avere un sapore più dolce rispetto a un nettare più scuro.

In generale, il miele si classifica come grezzo o elaborato. Il primo, crudo, è una forma più naturale ed è considerato più puro di quello lavorato che, invece, viene riscaldato e imbottigliato in una fabbrica. Il risultato è che il prodotto finito avrà perso molte sostanze importanti per la nostra salute quali vitamine, minerali e altri nutrienti.

Tipi di miele: dalla delicatezza dell’acacia all’intensa dolcezza del trifoglio, il miele per tutti i gusti!

Miele di Acacia

È una delle varietà di miele più popolari. Di colore chiaro, prende il delicato gusto floreale dal nettare dei fiori di Robinia pseudoacacia, nota anche come Locusta Nera in Nord America e in Europa.

L’alta concentrazione di fruttosio aiuta il miele di acacia a mantenere il suo stato liquido per un maggiore periodo di tempo. Il suo basso contenuto di saccarosio, invece, lo rende molto popolare tra i diabetici e, grazie alle ricche proprietà anti-infiammatorie, è particolarmente adatto per il supporto di trattamenti di disturbi respiratori.

Miele di Avocado

Non ha nulla a che fare con il frutto. O meglio, sì ma hanno sapori completamente differenti. Il miele viene estratto dai fiori di avocado della California. È un miele di colore scuro con un sapore ricco e burroso, il che lo rende un condimento perfetto per le insalate.

Miele ai Mirtilli

È un tipo di miele estratto dai fiori bianchi del cespuglio di mirtilli. Di colore chiaro e ambrato, gode di un pizzico di piccantezza naturale che gli dona un sapore unico.

Il miele di mirtillo è l’accompagnamento ideale per i pasti composti della prima colazione come avena, pancake e cereali.

Miele di Grano Saraceno

Dal sapore più forte e dal colore più scuro rispetto alle tipologie di miele che ti ho citato finora. Questo tipo di miele viene prodotto principalmente nel Minnesota, nell’Ohio e in Pennsylvania, ma anche in alcune regioni orientali del Canada.

Ricca fonte di ferro e altre sostanze nutritive essenziale, il miele di grano saraceno è tra le varietà di miele più popolari e largamente consumate.

Miele di Trifoglio

Quest’ultima tipologia è una delle più facilmente reperibili e popolari al mondo. Viene prodotto specialmente in Canada e in Nuova Zelanda.

Il miele di trifoglio risulta classico con il suo sapore dolce e floreale. È l’ingrediente numero uno per una vasta varietà di salse e condimenti per insalate.

E tu quali tipi di miele preferisci? Ami i sapori delicati o sei più per l’intensità del gusto?

Articolo scritto da Silvia Saltarelli

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.