lunedì

Il giorno più temuto dell’anno è ormai alle porte. Il lunedì nero, conosciuto come Blue Monday ci travolgerà in un vortice di malinconia e tristezza? Per superare indenni il giorno più triste dell’anno meglio buttarsi sul cibo.

Il lunedì è sempre un giorno difficile, ma il prossimo 21 gennaio dovrà essere evidenziato sul calendario con una bella croce nera. Il giorno più malinconico dell’anno, teorizzato nel 2005 dallo psicologo inglese Cliff Arnall, è arrivato.

Lo psicologo, analizzando una variabile di fenomeni come le condizioni metereologiche, la lontananza dal prossimo Natale, i sensi di colpa per i soldi spesi durante le feste e le ferie lontane all’orizzonte, ha fatto del terzo lunedì di gennaio il giorno ideale da passare a letto e a tavola.

Per consolarci e affrontare al meglio la lunga giornata, abbiamo tutto il diritto di sospendere la dieta detox e tuffarci su alcuni piatti e alimenti che ci restituiranno il buonumore. Vediamo insieme la giornata perfetta.

Colazione

La colazione è il pasto più importante della giornata, per il Blue Monday mettiamo da parte il caffè e le fette biscottate e prepariamoci uno smoothie fresco ed energizzante. Latte di mandorle e banane sono gli ingredienti irrinunciabili. Con le banane che abbassano la pressione e regolarizzano l’intestino e le mandorle che ci danno un carico di energie, impossibile non iniziare la giornata con un sorriso.

Pranzo

Profumato e colorato, il basilico è fin dall’antichità tra le erbe più usate per trasformare le energie negative in positive. Quindi meglio affidarsi per questo Blue Monday alle trofie al pesto. La ricetta ci permette di realizzare un piatto gustoso in poco tempo, un motivo in più per sorridere!

Cena

Vogliamo consolarci con il cibo, ma non vogliamo sgarrare troppo. Possiamo concludere la giornata con una bella fettina di carne arrostita accompagnata da una delicatissima vellutata di topinambur. La pianta, a basso contenuto glicemico, ci regalerà un immediato senso di sazietà e migliorerà l’umore.

Vi stuzzicano queste proposte? Allora non vi resta che mettervi ai fornelli e affrontare con il sorriso il lunedì più triste dell’anno.

di Francesca Baranello

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.