pranzo natale

Siamo nel pieno dell’atmosfera natalizia e da giorni c’è una domanda che frulla per la mente: Cosa preparo per il pranzo di Natale? Anche se avete la tentazione di ignorare la vocina, siete consapevoli che il fatidico giorno è vicino. Niente paura, basta impegno, amore e il nostro aiuto e il vostro pranzo sarà degno di uno chef a 5 stelle.

Non vi resta che mettervi comodi e leggere i nostri consigli per un pranzo di Natale all’insegna della tradizione, che strizza l’occhio alla modernità.

Antipasto

Non c’è pranzo di Natale che si rispetti senza l’antipasto. La scelta di solito ricade su salumi e formaggi. Perchè non servirli, ma in una forma del tutto nuova? Allora spazio al finger food con bastoncini di pasta sfoglia al formaggio e rotolini di pan carrè con prosciutto e rucola. Per dare un tocco di colore possiamo pensare alle palline ai quattro formaggi ricoperte di semi di sesamo, papavero, erba cipollina e paprika. Un grande classico come la polenta può diventare un crostino da arricchire con salumi a piacere.

Primo

Il re del 25 dicembre è il primo. Lasagne e cannelloni non possono mancare in tavola. Per non passare ore dietro ai fornelli possiamo rivisitarli in chiave moderna. Il pane carasau prende il posto della sfoglia all’uovo. Non resta che farcirla con sugo bianco di carne e besciamella. I paccheri ripieni sono una valida alternativa ai cannelloni. Le loro dimensioni li rendono perfetti per creare delle monoporzioni.

Secondo

Il grande classico del pranzo di Natale è l’arrosto. Per dargli un pizzico di modernità possiamo pensare ad una ricetta agrodolce accompagnandolo con gli agrumi o con i mirtilli e le mele caramellate.

Dolci

Il pranzo di Natale non si può dire completo senza il dolce. Panettoni o pandori abbondano nelle nostre case. Un’idea simpatica e veloce, è quella di creare degli spiedini da immergere nella fonduta di cioccolato o nella crema allo zabaione. Se amiamo i dolci al cucchiaio, il budino di panettone è immancabile. Per i più piccoli? I cake pops ricoperti con codette e confettini colorati li lasceranno a bocca aperta.

 

di Francesca Baranello

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.