Grazie al commercio globale, la maggior parte della frutta e verdura autunnale è disponibile nei supermercati tutto l’anno. Allora perché sceglierli solo durante l’autunno?

La risposta l’abbiamo fornita nel nostro articolo relativo alla frutta estiva, ma rinfreschiamoci le idee. Frutta e verdura di stagione sono ottime per la salute, per l’ambiente, per il palato e per il portafoglio! Perché quando questi alimenti vengono consumati nella giusta stagione sono più nutrienti in quanto maturate direttamente sulla pianta e non raccolte in anticipo. Una mela appena colta sarà molto più gustosa di una mela che ha dovuto percorrere chilometri in una cella frigorifera.

Approfittate della stagione autunnale e godetevi frutta e verdura direttamente nei mercati agricoli

Frutta e verdura autunnale: 5 consigli da mettere in tavola

Patate dolci

Con le loro meravigliose tonalità calde, le patate dolci sono forse la tipologia di patata più salutare. Questo perché hanno proprietà antitumorali, antibatteriche e antiinfiammatorie. Inoltre, contengono vitamine A, B5, B6, C, potassio e manganese. Sono anche una buona fonte di rame, ferro e fibra alimentare.

Le patate dolci sono una verdura tipicamente autunnale che crescono in climi miti.

Conservate le patate in un luogo fresco e buio, non mettetele in frigorifero perché fredde diventano dure e hanno un sapore sgradevole. Utilizzatele entro cinque settimane.

Barbabietole

Le barbabietole rosse vantano una serie di benefici nutrizionali così come le loro foglie verdi. Contengono molti nutrienti tra cui vitamina C, fosforo, magnesio, manganese, ferro e potassio. Tutte sostanze in grado di combattere l’affaticamento muscolare, le infezioni, i danni al fegato e le malattie cardiache.

Le foglie verdi della barbabietola sono ricche di vitamine e minerali. Possono essere cucinate come spinaci, al vapore, saltate in padella e persino aggiunti a frullati proteici.

Per conservare le barbabietole in modo ottimale, tagliate la cima, lavatele e tenetele in un contenitore aperto con un asciugamano bagnato sopra. Le foglie è meglio mangiarle subito, ma se dovete conservarle per giorni, allora mettetele in un contenitore ermetico con all’interno una piccola quantità di umidità.

Zucca

Più autunnale di così! Appena scatta la stagione autunnale, le zucche sono ovunque! Ed è un bene che sia così perché sono ricche di fibre, beta-carotene, antiossidanti, proteine, potassio e magnesio.

Le zucche sostengono il sistema immunitario, puliscono i fegato, riducono l’infiammazione, prevengono il diabete di tipo 2 e sono un’ottima scelta per il cuore.

Piccolo consiglio in cucina: tagliate la zucca a metà e togliete via i semi con un cucchiaio, tagliate ancora a metà, rimuovete il gambo e l’estremità. Sbucciate la zucca e tagliatela a cubetti. Ora potete utilizzarla dove e come volete.

Mele

Ecco un altro esempio di frutta e verdura autunnale, le mele. Sono ricche di antiossidanti, fibre e fitonutrienti. Ottime per contrastare l’asma ma non solo, rallentano il declino cognitivo dell’invecchiamento, sostengono una giusta gestione del peso e la salute delle ossa.

Per farle durare più a lungo, mantenete le mele fresche. Mangiatele poi come snack a merenda o, se preferite, inseritele in una ricetta più elaborata come una deliziosa crostata di mele.

Mirtilli rossi

Sono considerati uno dei frutti autunnali più sani al mondo. Queste bacche sono conosciute per le loro proprietà di ridurre il rischio di infezioni del tratto urinario, di potenziare il sistema immunitario, per depurare il fegato e abbassare la pressione sanguigna.

Optate per i mirtilli biologici, se potete. Per conservarli al meglio, utilizzate dei contenitori coperti. Provate i mirtilli rossi nei frullati o accompagnati da farina d’avena per una sana colazione.

 

Scritto da Silvia Saltarelli

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.